Ora serve un sole che picchi

L’invaiatura è iniziata un po’ in ritardo rispetto al classico calendario estivo, ora è in pieno svolgimento e comunque sembra abbastanza uniforme , pur nella diversità dei vari cloni di sangiovese.  Le viti hanno avuto un ottimo sviluppo vegetativo , aiutate dalle piogge che sono cadute , senza per altro portare con sè danni collaterali, tipo grandine o venti fortissimi. Anche oggi c’è stato un temporale durato un’oretta che ha ulteriormente rinfrescato le piante . Ecco ora l’uva vorrebbe solo del caldo , giornate ventilate e senza troppa umidità, perchè altrimenti, già da adesso, la botrite potrebbe iniziare a crescere e svilupparsi dentro ai grappoli più compatti e quindi più a rischio: anche perchè va considerato che dopo la grandinata alcuni acini colpiti dai chicchi si sono seccati ma atri sono ancora nel grappolo e le cicatrici che hanno sono una porta privilegiata per l’attacco della muffa. invaiatura 2016

Pubblicato da Stefano Berti

vignaiolo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: